NASCERE, VIVERE E MORIRE

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 23/11/2019
Tutto il giorno

Luogo
Tobdenling

Categorie No Categorie


Nascere, vivere e infine morire sono tre parole che sintetizzano il percorso dell’esistenza umana, e non solo. Ogni cultura si è posta interrogativi di fronte a quello che ancora oggi possiamo chiamare il mistero della vita e della morte e ha tentato di dare delle risposte. Ogni cultura ha sviluppato una medicina per rispondere alle esigenze del corpo e una propria visione del senso della vita e della morte.

In questo seminario cercheremo di esplorare la visione del mondo e dell’uomo secondo la medicina tibetana e vedremo i mezzi che ci propone per vivere una vita più sana e serena e infine come guardare alla morte non come un evento da subire passivamente ma come momento di passaggio tra varie dimensioni di esistenza che possiamo imparare a guidare consapevolmente. Per fare questo ci riferiremo a un piccolo ma intenso libro di Chögyal Namkhai Norbu: Nascere, vivere e morire secondo la Medicina Tibetana.


Luigi Vitiello (Napoli, 1950), è medico e psicoterapeuta. È allievo di Chögyal Namkhai Norbu Rinpoche dal 1977. Ha studiato Medicina Tibetana con il prof. Namkhai Norbu, con il dott. Pasang Yonten e con il prof. Tubten Phuntsog dell’Università delle Minoranze di Pechino. Ha curato l’edizione italiana del libro di Namkhai Norbu Nascere, vivere e morire e del libro La Grande Guarigione, di Namkhai Norbu e Trogawa Sampel. È istruttore di primo livello di Yantra Yoga e insegnante di meditazione. Vive e lavora a Napoli e Arcidosso (GR) e tiene conferenze e corsi su questi temi in varie città italiane ed europee.

ORARIO:

  • mattina: 10-13
  • pomeriggio: 15-18

Contributo a copertura delle spese: offerta minima 20 euro

LUOGO: Tobdenling – Via Bellardi 76 – Torino

Per informazioni: info@dzogchentorino.it – 339 600 8511 (Anna)

SE INTENDETE PARTECIPARE SIETE PREGATI DI COMPILARE LA PREISCRIZIONE, IN MODO DA PERMETTERCI DI ORGANIZZARE AL MEGLIO LA GIORNATA, GRAZIE!

Bookings


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *